Unione Valdera > LA PRESIDENTE PORTA L’UNIONE IN PARLAMENTO

Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

unionevaldera@postacert.toscana.it
Unione Valdera

LA PRESIDENTE  PORTA L’UNIONE IN PARLAMENTO

LA PRESIDENTE PORTA L’UNIONE IN PARLAMENTO

Un’esperienza decennale di Comuni in rete, già riconosciuta virtuosa a livello regionale, ha oggi la possibilità di ottenere visibilità sul piano nazionale. Si tratta dell’Unione Valdera, che dallo scorso mese di marzo ha il suo principale rappresentate seduto tra i banchi di Montecitorio. L’anello di congiunzione tra  Parlamento e network di amministrazioni locali coincide proprio con la Presidente dell’Unione, il Sindaco e deputata Lucia Ciampi.

“Avere un’onorevole alla presidenza dell’Unione dei Comuni è, più che una contingenza, un’opportunità che siamo intenzionati a cogliere, nell’interesse dei nostri territori e delle nostre comunità”. È questo ciò che affermano i sette Primi Cittadini che compongono la Giunta dell’ente sovracomunale in questione, alle soglie di una fase  considerata strategica per l’intera Valdera.

“La nostra Unione – continuano i sette Sindaci – ha già ricevuto numerose e concrete attestazione di stima da parte della Regione Toscana, riconoscimenti quantificabili in cospicui contributi e finanziamenti. Anche sul piano nazionale non sono mancate collaborazioni e sinergie. L’approdo della Presidente dell’Unione in Parlamento corona in qualche modo il percorso finora compiuto: la Valdera avrà infatti l’occasione di vedere le proprie istanze rappresentate su un piano che va ben oltre i confini locali”.

“Molti piani operativi demandati al livello locale – spiegano –  trovano infatti il loro presupposto in indirizzi politici formati a livello nazionale.  Il fatto che una esponente di vertice delle amministrazioni della Valdera possa partecipare da protagonista alla fase di formazione degli indirizzi, sia nelle Commissioni Parlamentari, che in sinergia con la struttura tecnica e politica dell’amministrazione centrale, rappresenta un fattore decisivo per cogliere in tempo utile nuove opportunità di sviluppo, nell’interesse di un’intera comunità locale”.

“A fronte della carica di parlamentare, si è condivisa l’opportunità di dare massima priorità in un momento così importante al ruolo della Presidente – proseguono - e si è deciso di affidare la delega alle politiche scolastiche al Sindaco Arianna Cecchini, impegnata da tempo nel settore della scuola e nella Conferenza Educativa della Valdera”.

“Si profila all’orizzonte la possibilità per l’Unione Valdera di divenire ancora più forte. –  concludono i Sindaci - La nostra esperienza di squadra potrà avere il suo principale referente tra i banchi di Montecitorio e le prospettive di un intero territorio potranno così aspirare ad avere un orizzonte più ampio”.