Unione Valdera > PIATTAFORMA MLOL: DECINE DI MIGLIAIA LE CONSULTAZIONI IN PROVINCIA. LA RETE BIBLIOLANDIA SI CONFERMA LA PIU’ ATTIVA DELLA REGIONE DOPO L’AREA FIORENTINA!

Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

unionevaldera@postacert.toscana.it
Unione Valdera

PIATTAFORMA MLOL: DECINE DI MIGLIAIA LE CONSULTAZIONI IN PROVINCIA.  LA RETE BIBLIOLANDIA SI CONFERMA LA PIU’ ATTIVA DELLA REGIONE DOPO L’AREA FIORENTINA!

PIATTAFORMA MLOL: DECINE DI MIGLIAIA LE CONSULTAZIONI IN PROVINCIA. LA RETE BIBLIOLANDIA SI CONFERMA LA PIU’ ATTIVA DELLA REGIONE DOPO L’AREA FIORENTINA!

Leggere fa bene ed è una salutare pratica che conoscono alla perfezione i circa 50.000 utenti della Rete Provinciale Bibliolandia attivata dall’Unione Valdera.

Prestiti interbibliotecari, iniziative, feste tra gli “amici della rete”, sono attività che hanno fatto della rete pisana una tra le più importanti a livello regionale e consolidare questo bel primato arriva un altro dato, ovvero l’accesso alle risorse digitali.
Già perché tutti coloro che utilizzano, ormai quotidianamente, per la loro sete di cultura e letteratura il portale www.bibliolandia.comperio.it c’è anche la fantastica opportunità di sfogliare, tramite la piattaforma MLOL, quotidiani elettronici, riviste digitali e chiedere a prestito anche ebook.

Secondo le statistiche 2017 diramate dalla Regione la rete Bibliolandia è la seconda per numero di utenti iscritti (ed attivati) a questo servizio nel corso dell’anno, ben 686.

A confermare l’importanza di MLOL per gli utenti della rete bibliotecaria della Provincia di Pisa anche l’esorbitante numero di accessi, ovvero 52953 che la pongono sotto solo a Firenze e Livorno e sostanzialmente allo stesso livello di Prato, mentre per i prestiti di ebook, 1680 la rete Bibliolandia è seconda solo all’area fiorentina, decisamente più vasta della nostra.

Insomma numeri di assoluto prestigio e rilievo che confermano nuovamente la bontà della rete bibliotecaria che, grazie soprattutto all’impegno, alla cortesia, all’attività e alla preparazione dei suoi operatori dislocati nei vari comuni si conferma una delle più belle realtà della Toscana in termini di servizi offerti a tutti i cittadini-lettori.