Unione Valdera > CHI MANGIA BENE, PENSA BENE

Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

unionevaldera@postacert.toscana.it
Unione Valdera

CHI MANGIA BENE, PENSA BENE

CHI MANGIA BENE, PENSA BENE

“L’uomo è ciò che mangia”. Il concetto è antico, ma la questione è quanto mai attuale, tanto da acquisire una dimensione globale e una posizione di primo piano nel dibattito internazionale. Di questo tema e della sue declinazioni, dalla corretta alimentazione al consumo consapevole, fino alla sovranità alimentare, si parlerà nel pomeriggio di Sabato 20 Gennaio, alla Biblioteca “G. Gronchi” di Pontedera.

L’occasione è quella offerta dell’incontro “Chi mangia bene, pensa bene. Buone pratiche sul cibo tra Italia e Guatemala”, iniziativa che si pone a conclusione di un percorso di cooperazione internazionale compiuto nei mesi scorsi dall’Unione Valdera e dalle associazioni Fratelli dell'Uomo, CDRO (Asociacion de Cooperacion Para el Desarrollo rural de Occidente) e SERJUS (Asociacion Comunitaria Para el Desarollo, Serjus), co – finanziato dalla Regione Toscana.

Il fil rouge dell’intero progetto, che si è articolato tra Italia e Guatemala, è stato proprio quello del sostentamento alimentare. I principali protagonisti di questa esperienza sono state non solo le comunità Maya guatemalteche, incontrate nel 2017 da una delegazione dell’Unione, ma anche i giovanissimi studenti del territorio della Valdera.

Saranno proprio gli alunni e le alunne delle scuole locali ad avere un posto di primo piano all’evento del 20 Gennaio. Sarà infatti quello il contesto in cui verranno presentati i loro elaborati, frutto della loro partecipazione a specifici laboratori didattici sulla promozione di una corretta alimentazione e del consumo consapevole creati. Le classi coinvolte sono, nello specifico, la 1°B e 1°C della scuola primaria “G. Galilei” di Bientina, la 5°A della scuola primaria “G. Pertini” di Fornacette, la 4°B e 5°B della scuola primaria “Dante” di Pontedera,.

La giornata, occasione di riflessione sulle buone pratiche in tema di sovranità alimentare, a livello locale ed internazionale, si concluderà con la distribuzione dei ricettari realizzati con il contributo di tutti gli istituti scolastici partecipanti e con una gustosa merenda sana e sostenibile preparata dallassociazione Buon Pro.

“Il concetto di sovranità alimentare sostanzia il diritto dei popoli a definire le proprie politiche e strategie sostenibili di produzione, distribuzione e consumo di cibo, che garantiscano a loro volta il diritto all’alimentazione per tutta la popolazione – afferma il Presidente dell’Unione Valdera, Lucia Ciampi –. Perseguire tale obiettivo, altrettanto valido nei Paesi in via di sviluppo, come del resto anche nella società occidentale, implica far crescere nelle persone la consapevolezza degli effetti delle proprie scelte in campo alimentare, sia a livello individuale che di comunità sociale”.

L’iniziativa, che avrà inizio alle ore 16.30, è organizzata dall’Unione Valdera e dall’associazione Fratelli dell’Uomo, in collaborazione con il Comune di Calcinaia e l’associazione Buon Pro. L’ingresso è libero. Per maggiori informazioni è possibile scrivere una mail all’indirizzo toscana@fratellidelluomo.org oppure contattare il numero 380 7980033.