Unione Valdera > Progetto VANTS - Nuove tecnologie in materia di sicurezza sul lavoro

Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

unionevaldera@postacert.toscana.it
Unione Valdera

Progetto VANTS - Nuove tecnologie in materia di sicurezza sul lavoro

L'Unione Valdera, in data 18.09.2009, ha stipulato con la Ditta Pont-Tech Scrl, una Convenzione finalizzata all'instaurazione di forme di cooperazione strutturata in materia di sviluppo locale e formazione.

Nell'ambito di questa Convenzione, si è quindi sviluppato il "Progetto VANTS - Piano mirato alla valorizzazione degli apporti delle nuove tecnologie in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro", per il quale l'Unione Valdera, attraverso il tramite della ASL n. 5 di Pisa, ha utilizzato uno specifico finanziamento da parte della Regione Toscana (Decreto Regionale n. 6990 del 24.12.2009).

 

Con il progetto VANTS, portato avanti in collaborazione con il laboratorio PERCRO della Scuola Sant’Anna di Pisa, è stato realizzato un prototipo di esoscheletro come ausilio agli operatori dell'edilizia per prevenire le lesioni muscolo-scheletriche. Una sorta di zaino di 3 chili e mezzo collegato a 4 arti robotici in grado di consentire ampia libertà di movimento e di sollevare pesi, garantendo la massima sicurezza dell’operaio e diminuendo la fatica.
Dopo sopralluoghi e osservazione diretta in cantiere, sono state individuate le mansioni più critiche svolte dagli operai e dai dati ottenuti dalla loro riproduzione in laboratorio  sono stati calcolati i movimenti e le sollecitazioni, sui quali è stata progettata l’architettura dell’esoscheletro.
Ricerca e innovazione tecnologica, quindi, a servizio di bisogni imprescindibili e crescenti come l’incremento della sicurezza nei luoghi di lavoro e il miglioramento delle condizioni di lavoro in cantiere.
Il DRI - Dispositivo Robotico Indossabile realizzato, attualmente funzionante presso il laboratorio PERCRO, è visibile tramite questo video raggiungibile ai seguenti link:

Alla luce dei risultati positivi raggiunti con questo progetto, rilevabili anche dalla documentazione di seguito allegata, l'Unione ed i soggetti che hanno collaborato alla realizzazione del DRI, proporranno alla Regione Toscana un supporto per l'ulteriore sviluppo delle attività sinora svolte, in prospettiva dell'industrializzazione del DRI creato.

Allegato articolo_piano_mirato.pdf (593,80 KB)
Allegato estratto_meccatronica.pdf (826,96 KB)
Allegato Nota_Pont-Tech_Scrl_7-11-2013.pdf (332,81 KB)