Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

unionevaldera@postacert.toscana.it
Unione Valdera

ALLERTA METEO

IL PERCORSO DI PARTECIPAZIONE

Il Piano Strutturale contemplato dalla normativa urbanistica regionale è un documento di valenza strategica generale, orientato al lungo periodo; una sorta di guida agli anni futuri che assume tanto più senso e rilevanza quanto più la visione prospettica che ne deriva è condivisa con gli abitanti e le forze attive del territorio.

Prepariamo il futuro!

Il percorso partecipativo è stato progettato per essere il più possibile inclusivo: attraverso gli incontri, organizzati tra febbraio e marzo, si chiede ai cittadini di interessarsi ai grandi temi del nuovo Piano Strutturale Intercomunale

1) mobilità e infrastrutture

2) recupero degli insediamenti urbani e valorizzazione del territori rurali

3) razionalizzazione e riqualificazione degli insediamenti produttivi

per preparare insieme il futuro della Valdera. 

Per facilitare gli incontri è stata predisposta la guida al partecipante, un breve documento che spiega cos'è un Piano strutturale Intercomunale sintetizzandone gli obiettivi e illustrando come si svolgono gli incontri di ascolto della cittadinanza e come verranno utilizzati gli spunti emersi all'interno del Piano Strutturale.

Inoltre è stato predisposto Il depliant di presentazione che riporta le fasi principali del processo partecipativo connesso alla formazione del Piano;

le date degli incontri sono riportati nella locandina.

 

 

- Chi è il garante per l'informazione e la partecipazione e quali sono i suoi compiti

- Il procedimento amministrativo di formazione del piano: tappe, durata indicativa, fasi di partecipazione

I documenti di avvio del procedimento

- Organismi coinvolti nel procedimento

- Rassegna stampa e news inerenti il Piano e il suo sviluppo

I documenti della proposta di Piano

Relazione del garante della partecipazione