Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

unionevaldera@postacert.toscana.it
Unione Valdera

ALLERTA METEO
IL CRED VALDERA DISTRIBUISCE I LIBRI PER...LEGGERE FORTE!

IL CRED VALDERA DISTRIBUISCE I LIBRI PER...LEGGERE FORTE!

“Anche se nidi e scuole sono chiusi a causa dell’emergenza epidemiologica, il lavoro del CRED e dell’Unione Valdera prosegue senza sosta” conferma la presidente della Conferenza Educativa e dell’Unione, Arianna Cecchini.

La Zona Educativa della Valdera è stata infatti scelta dalla Regione Toscana per la sperimentazione del progetto di lettura ad alta voce "Leggere: Forte!" rivolto ai servizi dell'infanzia e alle scuole di ogni ordine e grado del territorio.

Il progetto è volto a evidenziare i benefici della lettura ad alta voce che, se praticata con regolarità aiuta chi ascolta a strutturare e sviluppare competenze cognitive, fondamentali per una crescita armonica.

Un progetto che non si è fermato neanche durante l'emergenza epidemiologica dovuta alla diffusione del virus Covid 19 con tanti racconti senza tempo come "Il Piccolo Principe" o "Pinocchio" letti, rigorosamente ad alta voce, da esperti, da insegnanti e genitori.
Per far proseguire l'attività di un numero considerevole di bambini coinvolti in questa bella iniziativa l'Ufficio Educativo ed il CRED Valdera sono impegnati in questi giorni nella consegna dei libri che saranno letti ad altavoce da centinaia di educatrici e insegnanti nelle sezioni e nelle classi. Libri che, come prevede il progetto, serviranno anche nella realizzazione della didattica a distanza.

A partire da questa settimana verranno consegnati presso il Cred Valdera i libri ai Nidi e a seguire sarà organizzata la distribuzione agli istituti scolastici.

In questo modo l’Unione e il CRED confermano di rivestire un ruolo di supporto essenziale per assicurare una continuità educativa a bambini e ragazzi di tutta l’area della Valdera.