Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

unionevaldera@postacert.toscana.it
Unione Valdera

Emessa Allerta GIALLA per rischio NEVE zone A4-A5 dalle ore 0.00 alle ore 23.59 di domani GIOVEDÌ 19 gennaio 2023
VALutazione VALdera. La scuola a convegno a Buti

VALutazione VALdera. La scuola a convegno a Buti

Un’occasione importante per parlare di scuola, per fare formazione, per analizzare e valutare le azioni didattiche messe in campo dalle scuole del nostro territorio, per cercare di contrastare con idee innovative un fenomeno come l’abbandono scolastico, ma anche per mettersi attorno ad un tavolo per fare rete e cercare di farsi trovare pronti quando arriveranno le ingenti risorse del PNRR destinate alle scuole.

 

Il 2 Dicembre presso il Teatro di Bartolo di Buti, organizzato dal CRED Valdera dall’Associazione Crescere Insieme e dalla Rete Costellazioni, si terrà il convegno Valutazione Valdera con illustri ospiti e tanti argomenti da trattare in un’intensa giornata in cui si affronterà anche il tema dei processi valutativi.

 

A fare gli onori di casa spetterà alla Sindaca del Comune di Buti, Arianna Buti, al suo fianco oltre alla presidente della Conferenza Educativa della Valdera, Arianna Cecchini, porterà i saluti della Regione, l’Assessora all’Istruzione, Alessandra Nardini.


Poi spazio agli interventi che saranno coordinati dal Presidente della  Rete Costellazioni Valdera, Gianluca La Forgia.


Tra gli altri offrirà il suo contributo parlando appunto di lotta alla dispersione scolastica anche la Presidente di INDIRE, Cristina Grieco, mentre Andrea Simonetti dell’USR Toscana e Lorenza Lorenzini dell’USP Pisa si concentreranno sulle risorse del PNRR e sul loro utilizzo. Sarà infine la funzionaria della Regione Toscana, Sandra Traquandi a mettere a fuoco le strategie regionali che andranno ad incidere sul sistema scolastico.

 

Nel pomeriggio sono inoltre previsti seminari sulle azioni didattiche messe in atto per far fronte alla dispersione scolastica, per valutare l’incidenza del background migratorio sugli esiti scolastici, e per considerare l’importanza di uno strumento come l’orientamento per combattere l’insuccesso.

 

Insomma un convegno denso di contenuti e occasioni di confronto a cui è possibile iscriversi fino al 26 Novembre e che magari sarà propizio, come annunciato alcuni giorni fa dalla Presidente della Conferenza Educativa Arianna Cecchini, per discutere della condivisione e della co-progettazione necessaria per investire al meglio le ingenti risorse in arrivo alle scuole grazie al PNRR.